Terapia Mio-Funzionale: Dr. Orazio M. Bennici


Dentista Catania


La terapia Miofunzionale è mirata a correggere le abitudini viziate come il NON respirare correttamente con il naso.



Normalmente il naso ha una tripla attività :

  • Ciliare per mantenere in qualsiasi momento un canale respiratorio pervio;
  • Secretivo per umidificare l'aria inspirata associando un'attività batteriostatica;
  • Termico per raffredare il sangue che arriva al cervello, il che consente un sonno confortevole e riparatore.

Una cattiva ventilazione nasale è spesso causa:

  • di rinofaringiti (a cui seguono addirittura anche ANGINE) ;
  • di riniti,
  • di asma,
  • di deformazioni ortodontiche,
  • di otiti,
  • di possibili ritardi di crescita,
  • di alterazioni del sonno,
  • di tante altre affezioni.

Ecco perchè è fondamentale capire l'importanza di una buona respirazione sia per i più piccoli sia per i genitori.

I segni peculiari del respiratore orale sono:

  • aspetto debole, schiena curva, torace stretto o arcuato, ipotonia, stanchezza per continui raffredori ;
  • bocca aperta , labbro superiore arcuato;
  • postura linguale bassa;
  • avvolte asimmetria facciale;
  • restringimento delle narici, naso spesso chiuso;
  • respirazione rapida e superficiale;

Questo aspetto morfologico non è altro che una caratteristica di un quadro più vasto :

  • il bambino russa la notte e a volte il giorno;
  • alcune volte esistono problemi ortodontici associati;
  • notti agitate, lenzuola sfatte, sogni agitati, alcune volte enuresi;
  • il bambino è stanco, malinconico;
  • a scuola le sue capacità intellettuali risultano diminuite;
  • avrà difficoltà di concentrazione;
  • il bambino puo presentare certi tipi di allergie o una piccola insufficienza respiratoria che perturberà la crescita e il suo sviluppo;
  • tutto questo spesso causa apprensione e preoccupazione nei GENITORI sullo stato di salute del bambino.

Molti di questi problemi sono legati ad una scarsa ventilazione nasale.

La respirazione nasale ossigena più rapidamente il cervello lo raffredda meglio: dunque lo stato di salute migliora.

 

BISOGNA INSEGNARE AL BAMBINO A UTILIZZARE IL SUO NASO


Questo porterà ad un beneficio sullo stato di salute generale ed un beneficio psicologico (migliore adattamento sociale, miglioramento scolastico , apertura agli altri, possibili benefici uditivi).

Il Dr Bennici vi ha consegnato un apparecchio funzionale che va indossato almeno 14 ore al giorno facendo gli esercizi illustrati qui di seguito.

Bisogna farli almeno una volta al giorno seguiti da un adulto (in caso diBambini) con l'apparecchio in bocca

 


Igiene nasale

- Ogni giorno anche se non lo ritenete necessario pensate a pulire il naso.
- Avere sempre un fazzoletto con sè.
- La frequenza degli esercizi respiratori deve essere di 4 o 5 serie di esercizi al giorno

 

Esercizio 1

- Soffiarsi una narice per volta.

Esercizio 2

Posizione:
- Appoggiarsi ad una porta o ad un muro dritto. Piedi leggermente aperti ( calcolare la larghezza spalle ) e scartati di 20 30 cm dall' appoggio.
- Mantenere l'inspirazione per 10 s ( contare fino a 10).
- Espirazione lenta nasale, bocca chiusa, spalle alzate, e mantenere il contatto spalle bacino con il muro.
- Mantenere l'espirazione per 10 s
- Nuova inspirazione e cosi di seguito per 8 volte
- Nota bene:
- Per fare entrare l'aria correttamente bisogna gonfiare l'addome inspirando e viceversa.

Esercizio 3

- Praticare un leggero massaggio delle ali del naso.
- Il bambino può massaggiarsi le ali del naso per decongestionare la zona oculare e massaggiare lungo tutto il naso…

Esercizio 4

- Respirazione da una narice.
- chiudere la narice destra e inspirare con la narice sinistra poi chiudere la narice sinistra e espirare con quella destra.
- Ripetere alternando le narici.

Esercizi aggiuntivi

- Fare la tigre « KCRRRR » per liberare il retrofaringe da secrezioni più dense.
- Usare eventualmente soluzioni nasali sterili per liberare le narici

 

Dopo avere completato tutte le notti di un mese con l'apparecchio, si possono interrompere gli esercizi.
Tutto dipende dall'età del bambino e dalle volte di ripetizione degli esercizi.

 


Terapia Mio-Funzionale - Esercizi, Consigli e Rieducazione LINGUALE

Esercizi per l'educazione del complesso muscolare orbicolare -buccinatore

LA“ BOLLA”


terapia-mio-funzionale

Gonfiare il labbro inferiore con l'aria e fare scendere questa bolla il più basso possibile verso il mento. La bolla deve essere liscia dal labbro al mento.

IL “ GORILLA”


terapia-mio-funzionale

Passare la lingua da destra a sinistra e poi da sinistra a destra all'interno del labbro inferiore. Facendo discendere la lingua il più basso possibile (percepire leggermente dolore)

Lingua a punta


terapia-mio-funzionale

Uscire la lingua il più possibile formando una punta, cercando di stringerla con le labbra La lingua deve essere piatta senza aggomitolarla

Educazione muscolare del labbro inferiore


terapia-mio-funzionale

Alzare il labbro inferiore verso il naso, Il più alto possibile, senza l'aiuto delle dita. Poi, tirare il labbro superiore verso il basso, con l'aiuto del labbro inferiore Questo esercizio va ripetuto più volte al giorno.


 

Lasciare che il bambino si abitui con i suoi ritmi

Utilizzare il calendario nella scatola e monitorizzare l'andamento di utilizzo

terapia-mio-funzionale

 

Usare gli adesivi ed incollarli nelle zone della casa dove si passa più ore. Appena i problemi funzionali sono corretti e aspettando la permuta dentale (caduta dei denti da latte), il bambino potrà portare l'apparecchio solo la notte.

 


Esercizi per la postura linguale


- Il bambino deve aiutarsi con la linguetta o la guida sul apparecchio funzionale per posizionare la lingua sul palato. È necessario l'utilizzo dello specchio da usare durante la deglutizione
- Esercizi con un elastico (tipo elastico intermascellare) posizionarlo sul dorso e chiudendo la bocca, evitando di ingoiarlo per molte ore durante il giorno (obligando la lingua a rimanere sul palato)

 

Esercizio del cavallo al passo


- Fare clack con la lingua sul palato

 

Succhiamento del pollice


Se il problema è il succhiamento di un dito:

terapia-mio-funzionale

- Domandare se il bambino è d'accordo a sospendere il vizio;
- Se si :
- Per dormire : si consiglia di fare indossare una calza gigante sul braccio interessato ed il pigiamino sopra al fine di prendere coscienza durante la notte;
- Per il giorno, aiutarsi con l'apparecchio funzionale.

QUESTO VADEMECUM NON SOSTITUISCE I CONTROLLI CHE DEVONO ESSERE EFFETTUATI MENSILMENTE IN STUDIO.

 

Esercizi per la correzione della funzionalità linguale.


Questa lista non sostituisce la LOGOPEDIA fatta con Specialisti ma è un supporto al trattamento ortodontico proposto; vanno eseguiti una volta al giorno fino al controllo successivo.

Molti esercizi si svolgono appoggiando un elastico (fornito da NOI) sulla papilla retroincisiva che si trova sul palato dietro gli incisivi superiori in corrispondenza delle rughe palatine.

  1. Stringi le labbra e molla per 10 volte;
  2. Leccare il labbro superiore sia a Destra che Sinistra (10 Volte);
  3. Masticare gomme sia lato Destro che sinistro (10 volte);
  4. Mettere l'elastico sulla punta della lingua e toccare la papilla (10 volte);
  5. Mettere l'elastico sulla punta della lingua e trattenerlo sulla papilla per 10 volte poi stringere i denti e deglutire con la punta della lingua sempre a contatto della papilla;
  6. Controlla l'elastico fermo sulla punta della lingua;
  7. Schiocchi di “CAVALLO” (10 volte);
  8. Esercizio del “GORILLA” (10 volte) mettere la lingua tra i denti inferiori e labbro inferiore;
  9. Appoggiare il labbro inferiore sopra il labbro superiore, trattenere e provare a trazionarlo verso il basso (10 volte);
  10. Gonfiare le guance con labbra chiuse (10 volte);
  11. Mandare baci in modo lento (10 volte);
  12. Prima bacio poi sorriso largo (10 volte);
  13. Gonfia le guance e poi manda un bacio (10 volte);
  14. Prendere due elastici, metterne 1 sulla punta della lingua e l'altro fermo al centro della lingua, poi trattenere la punta della lingua con l'elastico sulla papilla (10 volte);
  15. Prendere un BUDINO o YOGURT cremoso, impara a mandarlo (un po') dalla parte anteriore della lingua verso la parte posteriore (10 volte);
  16. Come il precedente ma alla fine ingoia trattenendo la punta e pre-punta e parte centrale della lingua attaccata al palato, stringendo i denti ma con le labbra aperte;
  17. Trattenere la punta della lingua in posizione di riposo (cioè sulla papilla) per 15 minuti mentre si guarda la TV;
  18. NESSUN ESERCIZIO SOLO CHE IL NUMERO 17 NON CI PIACE.

 

A Cura del Dr. Orazio M. Bennici
Spec. in Fisioterapia ATM e Gnatologia

Copyright © 2014 Dr Orazio Bennici , Si diffida chiunque alla riproduzione anche parziale dell'articolo senza autorizzazione dell'AUTORE.